Basket, la Sidigas domina contro Bologna e agguanta il primo posto

Basket
08 gennaio 2018, 15:00
270
Condividi
Basket. La Sidigas Scandone Avellino domina contro Bologna, e dopo aver battuto la Virtus si gode il primato solitario, in attesa di conoscere il risultato di Milano contro Pistoia. Il momento della squadra irpina è davvero magico ed ora tutti vogliono chiudere al meglio il girone di andata nel match contro Trento.
Ancora una vittoria per la Sidigas Scandone Avellino in questo 2018. I biancoverdi battono con merito la Virtus Bologna con il punteggio finale di 87-59 e, dopo la sconfitta di Brescia in quel di Torino, si porta al comando della classifica. Gli uomini di Pino Sacripanti hanno condotto il match dall’inizio alla fine senza mai avere passaggi a vuoto. Protagonista di giornata Bruno Fitipaldo, autore di 18 punti e 6 assist. Da segnalare anche l’ottima prova di Wells che tornava dall’infortunio e dei soliti Rich e Fesenko. Sacripanti ha rivolto i complimenti alla squadra per come ha approcciato alla partita, per la serietà e per la dedizione che ha avuto fin dal primo momento di questa stagione. Il tecnico ha potuto finalmente ruotare 10 giocatori, senza che nessuno abbia mai avuto un momento di calo. Ma i complimenti vanno indubbiamente anche al pubblico che ha sostenuto e spinto in ogni momento la squadra. Dal punto di vista tecnico, ci sono stati solo due nei nella prestazione dei biancoverdi: il primo lo si è registrato quando, all’inizio del terzo quarto, i giocatori hanno un po’ troppo ‘camminato’, non giocando come sanno davvero fare e come dimostrano di solito; il secondo è il fallo tecnico ingenuo che si è preso Wells sul finale di gara. Ma intanto l’Avellino per la prima volta nella sua storia si è goduta una notte da primatista solitaria. Questo primo posto è sicuramente un bellissimo riconoscimento, che premia tutto il bel lavoro svolto fino ad ora, dalla Società, e che premia anche il pubblico e soprattutto i giocatori. Adesso la Sidigas è attesa da un mese durissimo: prima Ostenda in Champions, poi Trento (dove la squadra si recherà direttamente da Ostenda, senza neanche tornare ad Avellino) e poi Reggio Emilia per la prima giornata del girone di ritorno: tuttavia il buon minutaggio e le rotazioni consentiranno, almeno si spera, di avere giocatori abbastanza freschi per questo mese impegnativo.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO