Basket, la Sidigas perde in casa: passa Brescia 96 a 95

29 gennaio 2018, 15:43
238
Condividi
Basket. La Sidigas Avellino perde per la prima volta al Pala del Mauro in questo campionato. Passa Brescia, che vince per un solo punto quasi sulla sirena dell’over time. 95 a 96 il risultato di una gara che Avellino per ben tre volte avrebbe potuto chiudere, e che invece è stata portata a casa dalla capolista.
Prima sconfitta casalinga in campionato per la Sidigas Scandone Avellino, che perde 95-96 contro la Germani Basket Brescia dopo un tempo supplementare. I biancoverdi hanno giocato la solita partita di spessore ma di fronte hanno avuto un avversario solido: il match ha vissuto di strappi improvvisi e di altrettanto veloci riagganci, e procedendo in questo modo alla fine è risultato equilibrato per tutti i 45 minuti ma agli irpini non è riuscito il colpo. È stata una partita dalle grandi emozioni, con giocatori validi in campo e tanti tatticismi: si sono viste perfettamente le qualità di entrambe le squadre. Brescia si conferma un avversario di spessore e riconquista la vetta della classifica ricacciando indietro proprio Avellino. La squadra di Sacripanti deve fare il mea culpa per i troppi punti subìti ogni qualvolta ha provato a scappare e prendersi vantaggi significativi. Nel momento in cui i biancoverdi avrebbero dovuto gestire il vantaggio, Brescia si è sistematicamente rifatta sotto, condizionando così il match ed indirizzandolo in suo favore. I biancoverdi dal canto loro non sono stati bravi a chiudere la partita, nemmeno quando il vantaggio in termini di punti era in doppia cifra. Gli errori individuali fanno poi il resto, se si considera che spesso Leunen ha forzato da oltre l’arco con scarsa fortuna e che sui tiri liberi finali Rich ha centrato il ferro sul secondo, propiziando la ripartenza dei lombardi e la tripla di Vitali che ha chiuso il match. Episodi determinanti, che danno una dimensione ancora più surreale al primo ko interno del campionato all’Avellino. La squadra di Sacripanti deve a questo punto compiere un serio esame di coscienza, visto che è alla quarta sconfitta consecutiva tra campionato e Coppa, la seconda in serie A dopo la trasferta di Reggio Emilia. Non più una situazione da ritenere casuale. E’ tempo di dare una scossa. E bisogna farlo in fretta.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO