Basket, la Sidigas si prepara per il Torneo Città di Caserta

basket
13 settembre 2017, 16:41
177
Condividi
Basket. La Sidigas Avellino si prepara alla disputa del Torneo Città di Caserta, in programma il prossimo fine settimana a Maddaloni. Lupi impegnati con altre tre squadre. Oltre alla Virtus Bologna e all’Enel Brindisi, presente tra le partecipanti anche una squadra turca
La Sidigas Avellino continua a lavorare al Pala del Mauro, prima di affrontare, tra sabato e domenica, il torneo città di Caserta. Squadra ancora a ranghi ridotti, per via delle tante assenze, ma sempre al lavoro per cercare di tenere alto il ritmo, considerato che ormai il campionato può davvero dirsi dietro l’angolo. In via di definizione anche la situazione degli impegni delle nazionali impegnate nei tornei continentali, all’esito dei quali rientreranno alla base anche i giocatori chiamati a queste competizioni. Per l’Avellino si diceva, c’è da disputare un nuovo torneo, dopo quello di Brindisi. Stavolta si andrà a Maddaloni, che ospiterà il trofeo inizialmente programmato a Caserta, al Palamaggiò, indisponibile, il che ha appunto dirottato la manifestazione in altra sede. Non ci sarà proprio la Juve Caserta, notoriamente interessata da vicende che attengono alla sua partecipazione al massimo campionato di A, e che verrà sostituita dalla squadra turca del Sakarya, che sarà anche la prima squadra sulla strada dell’Avellino. Le altre due partecipanti al torneo sono la Virtus Bologna e l’Enel Brindisi, che i biancoverdi potrebbero dunque ritrovare sulla propria strada nel cammino di preparazione al campionato. La semifinale in cui sarà impegnata la squadra biancoverde si disputerà sabato pomeriggio alle 18,30. Per domenica previste le finali. In campo ovviamente ancora un Avellino con la squadra rimaneggiata e senza la guida dalla panchina di Pino Sacripanti. Ma sarà ormai uno degli atti conclusivi di questa preparazione lunga e caratterizzata da tante assenze, come forse mai era capitato in passato.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO