Basket, la Virtus Ariano a caccia della Coppa Campania

Basket
11 aprile 2018, 16:41
154
Condividi
Basket. La Virtus Ariano insegue un grande obiettivo, dopo l’amara retrocessione in serie C: conquistare la Coppa Campania. Questa sera ad Angri la squadra di Paparo affronta in semifinale il Salerno Basket 92. In caso di vittoria domani giocherà la finale contro la vincente dell’altra sfida tra Scafati e Cercola.
Chiuso il campionato di Serie B femminile all’ultimo posto che vuol dire retrocessione in serie C, c’è ancora tempo per sperare di conquistare un obiettivo per la farmacia del Tricolle Ariano. Si tratta della Coppa Campania, competizione nella quale la squadra arianese ha centrato la semifinale. E stasera se la giocherà contro il Salerno Basket ‘92. Sarà il PalaFusco di Angri ad ospitare la manifestazione che si svolgerà tra oggi e domani, con in programma le semifinali e finali. Dopo aver superato l’altra squadra salernitana in un bellissimo quarto di finale, la squadra allenata da Paparo punta alla finalissima in programma domani. Non confortano i tre precedenti stagionali con la Virtus che è stata sconfitta sia nella fase a orologio per 68-54, che in campionato per 65-46 a Salerno e 40-57 ad Ariano. Ma quello che scenderà in campo stasera potrebbe essere un gruppo motivato proprio dalla voglia di dare un senso alla stagione che ha visto la chiusura a zxero punti. In campo potrebbe esserci anche Donatella Buglione, che ha garantito una presenza a singhiozzo proprio nella competizione parallela al campionato, e a sorpresa, stando alle indiscrezioni potrebbe dare il suo contributo anche Nunzia Paparo, nel ruolo di allenatrice e giocatrice. Lo si scoprirà stasera. La vincente tra Ariano e Salerno se la vedrà nella finalissima, in programma domani sera, contro la vincente di Givova Ladies FreeBasketball Scafati ed Azzurra Cercola. Sorvegliata speciale tra le arianesi è la solita Iolanda Cossa, che anche nell’ultima gara persa in campionato contro Sorrento ha mostrato qualità e voglia di fare. Dalle sue mani ci si aspetta le soluzioni migliori, anche se il potenziale offensivo deve essere meglio distribuito tra le protagoniste in campo se si vuole pensare ad una impresa.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO