Basket, la Virtus Ariano si arrende alla capolista Scafati

Basket
27 marzo 2018, 19:06
188
Condividi
Basket. La Virtus Ariano si arrende, come da pronostico, contro la capolista Scafati. Gara senza nessun significato per Ariano sotto il profilo della classifica. La semplice passerella davanti al pubblico amico, per l’appuntamento rinnovato alla prossima stagione, dopo la chiusura del 7 aprile a Sorrento.
Come da pronostico la Virtus Ariano lascia i due punti alla capolista Scafati nell’ultimo impegno casalingo della stagione che volge ormai al termine. Troppo forte la squadra avversaria per avere timore della compagine del Tricolle, sempre ad inseguire e mai realmente in partita, sin dall’inizio quando Scafati metteva otto punti di distacco tra sé e la Virtus, con Čičić in evidenza. Scibelli e Sapienza trascinano la squadra chiudendo il primo quarto sul punteggio di 14-22. Nella seconda frazione la partita non cambia registro. L’Ariano cerca di riavvicinarsi nel punteggio, portandosi a meno 5, sul 21-26, grazie alla solita Cossa, ma dall’altro lato Scibelli e Čičić riportano alla pausa lunga il vantaggio delle ospiti a più nove, sul 27-36. Alla ripresa Cossa trascina le compagne verso una rimonta che all’improvviso sembra possibile. La squadra di Paparo si avvicina gradualmente fino a toccare il 33-36. Ma proprio nel momento decisivo della gara, Scafati prende di nuovo il largo con le triple di Porcu e Iozzino e la solita grande presenza, soprattutto a rimbalzo, di Sapienza e Scibelli. Il terzo quarto si chiude sul 40-52. Partita virtualmente chiusa con dieci minuti di anticipo, visto che l’ultimo quarto serve soltanto a rendere più rotondo il risultato per Scafati, che chiude definitivamente sul 54 a 86. Il tabellino dell’Ariano dice ancora una volta che la migliore realizzatrice è Cossa, con 21 punti, anche se stavolta non si aggiudica il titolo di migliore realizzatrice dell’incontro, visto che Cicic ne fa altrettanti e Scibelli realizza ben 25 punti personali. In casa Ariano a referto anche D’Avanzo con 12 punti, Benedetta Cifaldi con 6, Frascolla con 5, Ndyaye con 4, Buglione e Laterza con 3. A bocca asciutta Ilaria Cifaldi, Pastore e Melito. Il 7 aprile ultimo atto a Sorrento.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO