Calcio, la Vis Ariano travolge il Vico Equense: al Renzulli finisce 4-0 /VIDEO

07 ottobre 2019, 13:51
343
Condividi
Calcio minore. La Vis Ariano Accadia travolge con il risultato di quattro a zero il Vico Equense e scaccia la crisi. Per la compagine del Tricolle una vittoria importantissima dopo due ko consecutivi. Sugli scudi ancora una volta Capodilupo, autore di una doppietta, dopo il gol in apertura di Gassama. Prima rete con la sua nuova maglia per Mounard.
Troppo Ariano per il Vico Equense, che incassa al Renzulli la terza sconfitta consecutiva, mentre la Vis interrompe la scia di ko, e ritorna al successo rotondo dopo avere dovuto incassare le sconfitte per mano della Battipagliese e del Grotta. Del Vecchio aveva caricato a dovere i suoi dopo le sberle rimediate contro i cugini ufitani, e i suoi uomini non l’hanno deluso, rendendosi protagonisti di una prestazione attenta ed ordinata e soprattutto caratterizzata da un furore agonistico che la squadra del Tricolle sembrava avesse perso nelle ultime gare disputate. Partita delicatissima, quindi, e non serve a giustificare il Vico Equense, praticamente non pervenuto, il numero di titolari assenti. Erano in cinque a mancare all’appello ieri al Renzulli. Ariano che imponeva immediatamente il ritmo gara, con possesso e palleggio che facevano comprendere subito che la gara avrebbe avuto come protagonista nella costruzione del gioco la squadra padrona di casa. Ed infatti agli uomini di Del Vecchio bastavano solo quindici minuti di gioco per sbloccare e mettere in discesa la partita. Gassama era bravissimo a finalizzare un contropiede partito dopo un errore in rimessa del Vico Equense. Spietata la squadra arianese ad approfittare dell’errore avversario con Gassama che finalizzava al meglio la ripartenza. Il Vico Equense dopo lo svantaggio tentava una timida reazione, ma non c’erano azioni particolarmente pericolose a mettere in pensiero l’estremo difensore degli arianesi Formisano, che presidiava senza ansia la propria porta. Fino al trentacinquesimo, quando un brivido correva lungo la schiena dei tifosi locali. Schettino di testa superava l’estremo difensore della Vis Ariano Accadia, ma a rimettere tutto in ordine ci pensava il direttore di gara che spiegava di aver ravvisato un fuorigioco da parte del calciatore che era andato all’assist. Nel primo tempo non accadeva altro e si andava al riposo con la Vis in vantaggio per uno a zero. Il campanello d’allarme suonato verso la fine del primo tempo svegliava la squadra arianese che dopo otto minuti della ripresa riusciva a mettere in discesa la gara con il gol di Capodilupo, bravo ad approfittare di un’uscita dell’estremo difensore avversario. Nel momento in cui il Vico Equense avrebbe dovuto organizzare la rimonta, arrivava probabilmente il colpo definitivo per gli ospiti, che al 21’ restavano in dieci uomini per l’espulsione per doppia ammonizione di Carnicelli. Nonostante un’occasione piuttosto limpida costruita dal Vico Equense con Schettino, a cui Formisano si opponeva con la solita bravura, la Vis Ariano Accadia cercava di chiudere definitivamente il match. E ci riusciva poco prima della mezz’ora, proprio sulla ripartenza dall’azione d’angolo nata dalla parata di Formisano si Schettino. A finalizzarla era ancora una volta Capodilupo, che si confermava ancora una volta bomber di razza, a prescindere dalla categoria. C’era ancora il tempo per arrotondare il punteggio, e lo faceva Mounard, al suo primo gol con la maglia della Vis trasformando un calcio di rigore concesso per fallo di Gargiulo su Luzzi. Il resto del match era solo accademia. La Vis Ariano fa un bel balzo in avanti in classifica e scaccia i fantasmi della crisi. Gli uomini di Del Vecchio escono rinfrancati e con una fiducia nuova dal campo. La trasferta contro l’ancora imbattuto Castel San Giorgio, che guida in testa alla classifica, adesso fa meno paura.

FOTOGALLERY

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO