Calcio, pareggio per la Vis Ariano. Vince il Grotta

calcio
07 settembre 2017, 13:01
304
Condividi
Calcio minore. Pareggio in trasferta per la Vis Ariano contro il Siconolfi nella seconda partita di Coppa Italia. Uno a uno il finale. La qualificazione si fa più complicata. Vince e spera nel passaggio del turno, invece, il Grotta, che ha superato il Lioni per due a uno.
Il mercoledì di Coppa Italia porta in dote due risultati positivi, nella loro sostanza, ma che rappresentano spunti differenti per Ariano e Grotta. La squadra del Tricolle ha infatti impattato nel punteggio di uno a uno sul campo del Siconolfi, mettendosi così nella condizione di dovere sperare in un mezzo miracolo per superare il turno. Gara in salita per la formazione di mister Silvestro, andata in svantaggio dopo una manciata di minuti e costretta ad inseguire gli avversari per tutto il match, fino a quando Capodilupo non sistemava la situazione con il gol che lascia viva qualche possibilità di passaggio del turno. La Vis deve infatti sperare in un pareggio tra Solofra e Siconolfi nell’ultima gara del girone, e soprattutto in un pareggio a reti inviolate, per potere contare sulla maggiore realizzazione di gol ai fini del passaggio al turno successivo. Una situazione difficile ma non impossibile a realizzarsi, insomma. Differente l’umore in casa Grotta, con la squadra ufitana che ha piazzato la vittoria esterna contro il Lioni, ed ora attende l’esito dell’ultima partita degli altirpini contro la Virtus Avellino. La squadra del capoluogo dovrà vincere con due gol di scarto sul Lioni per superare il turno, eliminando proprio il Grotta. La squadra giallorossa è riuscita a ribaltare il risultato, passando dallo zero a uno firmato Russomando al due a uno propiziato dai gol di Cataruozzolo nel primo tempo e Grillo nella ripresa. Domenica si replica, proprio contro il Lioni, per la prima gara del campionato, mentre l’Ariano dovrà affrontare sabato pomeriggio la difficile trasferta contro il Serino. Eliminata senza giocare, infine, l’Eclanese. Il pareggio per due a due tra San Tommaso e Montesarchio proietta gli avellinesi a quota quattro, estromettendo di fatto dalla corsa alla qualificazione la formazione di Mirabella. L’ultimo turno servirà all’Eclanese solo per un allenamento di lusso contro la formazione sannita. Ora però, testa al campionato. Tra due giorni si comincia.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO