Eccellenza, promosse le prime dei gironi. Retrocede l'Eclanese

calcio
11 giugno 2020, 11:41
637
Condividi
Calcio minore. La Lega Nazionale Dilettanti detta le regole definitive anche per l’Eccellenza. Promosse le prime di ogni girone, retrocesse le ultime, salvo deroghe disposte dai comitati territoriali per particolari esigenze di organico. Al momento dunque l’Eclanese retrocede in promozione con l’Alfaterna. Promossa in serie D la Polisportiva Santa Maria.
La decisione è ufficiale ed è stata adottata nella giornata di ieri dalla lega Nazionale Dilettanti. Il campionato di Eccellenza potrà esprimere i propri verdetti definitivi, con la promozione in serie D delle squadre prime classificate al momento dello stop del campionato, e la retrocessione delle ultime. L’Eclanese, dunque saluterà il massimo torneo regionale insieme all’Alfaterna, mentre la Polisportiva Santa Maria volerà in serie D. La LND ha dunque deciso di tener conto della situazione di classifica come maturata al momento della disposta interruzione definitiva della stessa competizione sportiva. Laddove necessario, ma il caso non riguarda il girone delle irpine, si terrà altresì conto del numero delle gare disputate da ogni squadra. In applicazione di tale criterio pertanto saranno promosse al campionato nazionale di Serie D le prime classificate in ogni girone e retrocesse al campionato di Promozione nell'ambito dei rispettivi comitati regionali le società nel numero previsto da ogni singolo comitato regionale per i rispettivi gironi di propria competenza. In relazione alla eventuale necessità di garantire il completamento dell'organico del campionato di Serie D dovrà tenersi conto del principio del merito sportivo, e dunque avranno diritto ad accedere all’Interregionale le società che hanno ottenuto la migliore posizione secondo la classifica come maturata al momento disposta interruzione definitiva del campionato, tenuto altresì conto del numero delle gare disputate da ogni squadra. Il consiglio ha inoltre attribuito facoltà al presidente della Lega Nazionale Dilettanti di valutare situazioni di carattere straordinario in relazione ad eventuali carenze negli organici dei campionati di Eccellenza della prossima stagione con l'applicazione di criteri in deroga alla adottata deliberazione del consiglio federale. In tal senso le articolazioni territoriali potranno stabilire i criteri delle classifiche definitive dal campionato di Promozione alla Terza categoria.

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO