L'Ariano resta in alta classica, battuto Il Ponte /VIDEO

22 gennaio 2018, 18:07
398
Condividi
L’alta classifica è ormai un punto saldo per l’Ariano, che in casa affronta la squadra contro la quale conquistò nel girone di andata la prima vittoria stagionale. La formazione arianese ha cambiato però sostanzialmente volto da quella terza partita del campionato 2017/2018, e si presenta al cospetto dei propri tifosi con la voglia di sorprendere ancora. La squadra di Silvestro ha un compito preciso: ritornare alla vittoria dopo due passaggi a vuoto davanti ai propri tifosi, visti i pareggi ottenuti nelle due precedenti gare casalinghe per mano di Carotenuto e Serino. Due pareggi che, se tramutati in quelle che erano possibili e realizzabili vittorie, metterebbero ad oggi la Vis Ariano ad un punto dalla capolista. Contro il Ponte gara spigolosa sin dai primi minuti con il copione che sembra scritto. Padroni di casa a premere per sbloccare la gara. Il Ponte dal canto suo difende ordinatamente, anche se la gara è dura, ed a testimonianza di ciò si conteranno due espulsi della squadra sannita ed uno della formazione arianese a fine partita. Dopo il classico periodo di studio tra le due squadre l’Ariano riesce a sbloccarla subito. E lo fa grazie ad un calcio di rigore concesso dal direttore di gara ai padroni di casa per un fallo di mano. Dagli undici metri Cavotta mette in discesa la partita. L’Ariano sembra galvanizzato dal gol, e continua a colpire una retroguardia, quella sannita, che sembra stordita dal vantaggio irpino. Ma la squadra di casa sbaglia troppo, e non riesce a chiudere con anticipo la gara. Prima è Jonathan a non finalizzare in modo efficace. Poi tocca a Capodilupo vanificare una occasione che poteva essere davvero importante. Senza altri gol si va al riposo con l’Ariano in vantaggio. E la mancata finalizzazione delle occasioni migliori si traduce inevitabilmente in sofferenza per la squadra di casa nella seconda parte di gara. Il Ponte non attacca mai con grande efficacia, ma sistematicamente riesce a mettere il naso nella metà campo arianese, con ripartenze che spesso rischiano di tramutarsi in gol. Nel momento migliore del Ponte arriva però un episodio determinante per l’andamento del match. Doppio cartellino rosso al 22’ per Rafhdi e Fusco. I due calciatori del Ponte allontanati dal direttore di gara, il primo per un fallo di gioco, il secondo per le eccessiva proteste. I sanniti in nove uomini esauriscono le ultime forze con una occasione nitida disinnescata dall’estremo difensore arianese Formisano. Il Ponte va pian piano calando l’intensità offensiva, ma l’Ariano non riesce a chiudere il match. Anzi, la squadra arianese resta in dieci, perché arriva anche il doppio giallo per Pizzulo. Si va così avanti sino al novantesimo in controllo. L’Ariano ritorna alla vittoria davanti ai propri tifosi dopo due pareggi di fila, resta a cinque lunghezze dal primo posto detenuto dal San Tommaso e a quattro lunghezze dal Grotta, vincente in trasferta contro l’ultima della classe Abellinum. Ma il terzo posto ora è a soli due punti. 

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO