Poker alla squadra di Del Vecchio, il Grotta stende l’Ariano

calcio
20 marzo 2017, 13:00
316
Condividi
Quattro a zero il risultato della sfida che sancisce la vittoria dei giallorossi. Cade in casa il Comprensorio Miscano, nella sfida contro l’Artemisium, mentre ha riposato l’Eclanese, ormai staccata di dieci punti dalla capolista Virtus Avellino.
La Vis Ariano asfaltata dal Grotta nel derby ufitano. La squadra arianese era giunta al Romano con velleità di vittoria e di sorpasso in classifica proprio ai danni della squadra grottese, che invece ha fatto la voce grossa, rifilando un poker alla squadra di Del Vecchio che così colleziona uno dei risultati più pesanti rimediati in questa stagione. Una sconfitta che non fa male più di tanto ad una classifica abbastanza consolidata per la compagine del Tricolle, ancora piuttosto lontana dalla bagarre per la retrocessione, e che dunque può anche non drammatizzare per il ko. Per il Grotta invece, si tratta di una vittoria che fa morale oltre che classifica. Vincere un derby con queste dimensioni del risultato non può che accrescere l’autostima di tutto l’ambiente e soprattutto rende possibile continuare a sperare che, qualora si verifichino le condizioni di distacco necessarie, si possa cullare ancora qualche speranza di raggiungere i playoff. Dovrà invece lottare sino alla fine il Comprensorio Miscano, che è stato sconfitto in casa dall’Artemisium per due a zero. Una grande occasione sprecata dalla squadra di Motecalvo Irpino, che ora dovrà fare in modo di capitalizzare al meglio la propria stagione, da qui alla fine,quando mancano una manciata di giornate al termine. Il risultato dello scontro diretto con l’Artemisium è quanto di peggio potesse capitare,visto che sempre nella lotta per non retrocedere ha conquistato tre punti pesantissimi anche la Felice Scandone Montella, che ha risucchiato il San Martino Valle Caudina nella zona rossa. Resta sulla linea di galleggiamento il Football Club Avellino, sconfitto a Baiano e non ancora in grado di dare continuità al suo campionato. Prezioso in zona salvezza il punto strappato dal Siconolfi a Serino. Pareggio che alimenta le speranze e che dimostra che la squadra santangiolese è ancora viva. In vetta prende forse definitivamente il largo la Virtus Avellino, che ha battuto per quattro a due la Bisaccese in trasferta. Dieci i punti di vantaggio sull’Eclanese che ha osservato il suo turno di riposo.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO