Scandone, arriva la prima vittoria: 67-53 sulla Stella Azzurra /VIDEO

07 ottobre 2019, 13:46
170
Condividi
Basket. Primo squillo della Scandone Avellino nel campionato di serie B. Dopo il ko dell’esordio, davanti al pubblico amico la squadra biancoverde batte nettamente la Stella Azzurra Roma, imponendosi con il risultato di 67 a 53. Decisivo l’ultimo quarto. Nel prossimo turno, nuova trasferta per i Lupi, attesi dalla gara contro Palestrina.
Arriva già alla seconda giornata del campionato di serie B la prima vittoria della Scandone Avellino, che nella gara di esordio in casa batte la Stella Azzurra Roma, mettendosi subito in carreggiata e cancellando la sconfitta dell’esordio a Scauri, gara nella quale erano peraltro già emerse ottime indicazioni sulla qualità di una squadra allestita in tutta fretta. Partita dalle grandi emozioni e dagli equilibri alternati, quella di ieri. Una gara che alla fine ha premiato i biancoverdi, trascinati da un ottimo Ondo Mengue, autore di diciotto punti. A ruota dietro il miglior realizzatore di giornata, Marzaioli, con 14 punti, e Bianco con 12. Iscritti a referto nella gara chiusa sul punteggio di 67 a 53, anche Locci, che ha toccato quota 9, Del Regno, con 7, poi De Leo 3, Cherubini e Genovese 2. Si diceva, una gara dalle emozioni altalenanti. Avellino in controllo del match alla fine del primo quarto di gara, con un vantaggio piuttosto rassicurante e che si rivelerà determinante alla fine della gara. La prima frazione veniva infatti chiusa sul 20 a 7 per i lupi, con tredici punti da gestire prima della pausa lunga. Nel secondo quarto il vantaggio si manteneva praticamente stabile, essendo la squadra ospite ad aggiudicarsi il parziale ma con uno scarto di soli due punti. 13 a 15 di parziale, per il 33 a 22 che mandava le squadre negli spogliatoi a rifiatare. Il vantaggio acquisito dalla formazione di De Gennaro si assottigliava in maniera preoccupante nel terzo segmento di gara. Dagli spogliatoi tornava in campo una Stella Azzurra molto determinata, e, forse complici i carichi di lavoro dei giocatori biancoverdi, i capitolini riuscivano punto dopo punto ad avvicinarsi alla Scandone. 10 a 21 la terza parte di partita, con il tabellone che prima dell’ultimo quarto segnava un preoccupante punteggio di parità, con le squadre sul 43 a 43. La scossa per fortuna arrivava e la squadra irpina si rimetteva a correre come aveva fatto nel primo quarto, piazzando un’ultima frazione mortifera. 24 a 10 il punteggio del segmento di partita, che tradotto sul punteggio finale significava appunto 67 a 53. Quattordici punti di distacco, a certificare la grande tenuta mentale di una squadra che dopo aver subito la clamorosa rimonta da parte degli avversari avrebbe anche potuto arrendersi, e che invece ha raccolto forze ed energie fisiche e mentali per portare a casa il risultato che consente ai biancoverdi di gettarsi davvero nella mischia. E il prossimo turno prevede la trasferta contro Palestrina, uscita vincente dalla seconda giornata contro Formia in trasferta.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO