Serie D, si allontana sempre più la ripresa del campionato

calcio
14 aprile 2020, 13:03
589
Condividi
Calcio minore. Prorogata ancora una volta la chiusura degli uffici regionali della FIGC. In linea con l’ultimo decreto del Governo la riapertura slitta al prossimo 4 maggio. Sempre più complicato pensare ad una ripartenza del calcio dilettantistico.
Prorogata in Campania la chiusura degli uffici della FIGC dopo la nuova data stabilita per le misure restrittive, quella del 4 maggio prossimo. Anche la federazione campana si adegua e prolunga la chiusura degli uffici fino alla stessa data. Appare chiaro che con questi segnali si fa sempre più complicata la possibilità di un ritorno in campo per terminare la stagione in corso dei tornei dilettantistici, che sono quelli meno attrezzati per far fronte ad una emergenza che non accenna a dare segnali confortanti. Le eccezionali misure che dovrebbero essere adottate anche solo per garantire il corretto svolgimento degli allenamenti, appaiono di difficile realizzazione, e soprattutto non in linea con le tempistiche che si profilano da qui in avanti. Se infatti l'attività amministrativa resterà sospesa fino al 4 maggio, è conseguenziale pensare che non si riuscirà prima di quella data nemmeno ad accennare ad una ipotetica ripartenza dei campionati dilettantistici. Ulteriore conseguenza è quella di una complicata gestione nella programmazione, ma di questo si dovrà parlare soltanto quando si rimetterà in moto l'intera macchina del calcio dilettantistico. Che, nel frattempo, continua a manifestare vicinanza ai propri tifosi, approfittando in queste vacanze di Pasqua per far sentire la propria voce attraverso la pagina Facebook della Lega Nazionale Dilettanti, federazione della Campania, sulla quale sono comparsi molti auguri rivolti agli sportivi da parte di società dilettantistiche della nostra regione. Un segnale di affetto e vicinanza per quello che è stato definito un mondo particolarmente genuino e basato su un rapporto principalmente umano tra sportivi e tifosi. In attesa di conoscere ulteriori eventuali determinazioni, si resta ancora una volta coscienti che l'impresa di riprendere la stagione è davvero complessa.

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO